fbpx

Cos’è la psilocibina?

Si te gusta comparte y ayudanos a crecer

Cos'è la psilocibina?

La psilocibina è un tipo di fungo sacro che veniva usato dagli sciamani tribali. Questi funghi venivano usati nei rituali principalmente come metodo per curare i pazienti delle tribù. I funghi psilocibina venivano usati insieme ad altre piante sacre, come le foglie di Salvia divinorum, e i semi di Rivea Corymbosa e Ipomoea violacea. Questo fungo sacro era usato principalmente dagli sciamani mazatechi, che si trovavano in Messico.

(MEDICINA INDIGENA)

Il popolo mazateco

Il popolo mazateco è stato ampiamente riconosciuto per i suoi usi rituali e terapeutici dei funghi psilocibina. Questi rituali sono popolarmente conosciuti come “veladas”. Sono stati ampiamente descritti nella letteratura antropologica dalla fine degli anni ’50, soprattutto dall’incontro tra María Sabina e Robert Gordon Wasson nel 1955, sebbene i primi studi di Blas Pablo Reko, Jean Bassett Johnson, Robert Weitlaner e Richard Evans Schultes risalgano al il 19° secolo. fine anni ’30.

La conoscenza specifica degli sciamani mazatechi non è né unica né nuova. Le sue radici si estendono all’antica tradizione mesoamericana. Ad esempio, pratiche come la divinazione con i chicchi di grano sono registrate nei codici del XVI secolo e sono ancora presenti in altre pratiche indigene oggi.

Le divinità hanno scelto gli sciamani in Mesoamerica attraverso sogni, riti di iniziazione oa causa di malattie persistenti e inspiegabili. La capacità di guarire e di comunicare con le entità sacre è considerata un dono dato e implica un impegno permanente per la comunità e le divinità. Tra i Mazatechi, questi saggi sono i chjota chijne.

(COS’È L’INSONNIA?)

Diventare un Chota Chijne

Per accedere alla conoscenza e diventare chjota chijne ci sono diversi percorsi che si vivono in tre modi: nascere con il dono, l’interesse personale e l’interesse di un terzo; in quest’ultimo caso la persona può essere scelta da un chjota chijne, da un essere principale, o dai funghi sacri, la psilocibina La comunicazione e l’interazione tra il chjota chijne e gli “esseri principali” o entità sacre avviene attraverso diversi tipi di estasi trance, come il digiuno, il sacrificio di sé o l’uso di piante, funghi e animali con proprietà psicoattive.

Tra i più conosciuti e sacri ci sono i funghi psilocibina, le foglie di Salvia divinorum, detta anche “Ska Pastora” o erba della pastorella, e i semi di Rivea Corymbosa e Ipomoea violacea, popolarmente conosciuti come “Semi della Vergine”. .”. I chjota chijne non utilizzano necessariamente tutti i funghi e le piante sopra menzionati, a seconda della malattia del paziente, del periodo dell’anno in cui le piante sono disponibili o della specializzazione di ogni sciamano.

La saggezza degli sciamani mazatechi o chjota chijne risiede nella conoscenza delle proprietà di ciascuna di queste piante e dei diversi usi che ciascuna ha. Se c’è un paziente nel momento in cui non ci sono funghi, vengono utilizzate le foglie della pastorella. Certo, la Pastorella non è abbastanza forte. I “Semi della Vergine”, che furono creati dalla Vergine stessa, sono usati anche nei casi di divinazione.

(COS’È LA DEPRESSIONE?)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp
1
Chat?
Hola!
En que puedo ayudarte?